I cani e l’olfatto

Se parliamo di olfatto canino sicuramente evochiamo l’immagine dei cani all’ aereoporto pronti a fiutare sostanze illegali, di cani da ricerca tra le macerie o in territori da mappare, cani che, secondo le più recenti ricerche, percepiscono l’odore del cancro.


I nostri cani possiedono circa 225 milioni di cellule olfattive, contro i 5 milioni posseduti dall’essere umano, per non parlare poi dell’organo di Jacobson ( atrofizzato nell’uomo) che permette loro di percepire molecole/odori (feromoni) di mamma, del gruppo sociale di appartenenza, sessuali, di allarme, di delimitazione territoriale etc.

Sia che siano anatomicamente predisposti alla percezione di grandi masse d’aria, teleolfatto, per il naso all’insù come capita al Pointer, o di piccole masse d’aria per il naso all’ingiù, megaolfatto, nel segugio per esempio, l’olfatto è un fondamentale mezzo di conoscenza per i nostri cani …è per loro una finestra sul mondo.


Passeggiare con il proprio cane e prendersi / dargli il tempo di odorare ( senza essere tirato o peggio strattonato col guinzaglio) gli permette di acquisire informazioni dal mondo, un po’ come per noi è leggere il quotidiano, ascoltare il telegiornale o scorrere le pagine Facebook.

Buona passeggiata!

Dott.ssa Iole De Luca
Medico Veterinario, Specialista in Comportamento General Practitioner Certificate in Animal Behavior (GPCert AnBeh), Istruttore riabilitatore Scuola Italiana attività cognitivo relazionali animale (Siacr-a)

#photography #chihuahua #photooftheday #labrador #akitainu #weimaraner #love #retrievers #shibainu #alano #dog #dogsofinstagram #dogoftheday #dogs_of_instagram #beagle #puppy #pincher #alaskanmalamute #bordercollie #dog_day_milazzo #dogday #pastoretedescoitalia #pastoremaremmano #bassotto #setteringlese #frenchbulldog #goldenretriever #sicily #jackrussell

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *